Posta Elettronica Certificata

immagine_pec

La Posta Elettronica Certificata del Comune di Selargius è: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 
COS’E’ LA PEC?

 

La Posta Elettronica Certificata è uno strumento innovativo rispetto alla posta elettronica tradizionale, in quanto permette di inviare e-mail che presentano lo stesso valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno.  Questo è possibile perché i Gestori certificano, attraverso delle apposite ricevute, l’avvenuta spedizione del messaggio al destinatario, l’avvenuta consegna al mittente, nonché l’integrità di eventuali allegati. La PEC garantisce, infatti, anche la certezza del contenuto, perché i protocolli di sicurezza utilizzati dai gestori fanno sì che non si possano apportare delle modifiche al contenuto di eventuali allegati. La conseguenza immediata e diretta di tutte queste garanzie è l’opponibilità a terzi del messaggio inviato tramite posta certificata, utile in caso di contenzioso legale. È importante inoltre sottolineare che ogni avviso inviato dai Gestori contiene sempre un preciso riferimento temporale, che serve per certificare la data e l’ora in cui il messaggio è stato inviato/recapitato. È bene comunque precisare che la comunicazione inviata tramite posta certificata ha valore legale solo se sia il mittente che il destinatario utilizzano una PEC. Nel caso in cui il mittente dovesse smarrire le ricevute e gli occorresse riprodurle, il gestore conserva per ben 30 mesi una traccia informatica delle operazioni svolte: i duplicati così ottenuti avranno lo stesso valore giuridico delle ricevute originali. Il lancio della Posta Elettronica Certificata rientra nell’attività di “dematerializzazione” dei documenti cartacei prevista dal Piano di E-Government 2012 e concorre appieno allo snellimento delle procedure burocratiche nelle Pubbliche Amministrazioni. Per restare aggiornati sui continui aggiornamenti normativi sulla materia è possibile consultare il sito istituzionale di DigitPA – l’Ente Nazionale per la Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione – cliccando sull’indirizzo www.digitpa.gov.it. Il ruolo svolto dalla DigitPA ( ex CNIPA) è importantissimo, in quanto vigila e controlla sulle attività svolte dai gestori del servizio PEC e supporta le Pubbliche Amministrazioni nell’introduzione della posta certificata all’interno dei procedimenti amministrativi.

Riferimenti normativi:

 

 -

Decreto Legislativo 235/2010, ovvero il nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale;

 -

Decreto Legislativo 150/2009 (cosiddetta Riforma Brunetta);
 -
Legge 18 giugno 2009, n. 69 recante "Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia  di processo civile": Art.34.
 -
Circolare CNIPA CR/49 recante “Modalità di accreditamento all'elenco pubblico dei gestori di PEC”;
-
Decreto 2 novembre 2005 recante “Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della Posta Elettronica Certificata”;
 -
DPR 11 febbraio 2005, n. 68 “Regolamento recante disposizioni per l’utilizzo della Posta Elettronica Certificata, a norma dell’articolo 27 della legge 16 gennaio 2003, n. 3”;
 -
Codice dell’Amministrazione Digitale: artt. 6, 45 e seguenti;
 -
“Direttiva per l’utilizzo della posta elettronica nelle pubbliche amministrazioni”, emanata il 27 novembre 2003 dal Ministro dell’Innovazione e delle Tecnologie di concerto con il Ministro per la Funzione Pubblica;
 -
DPR 28 dicembre 2000, n. 445 "Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa”